News
In Evidenza

Iga, orgoglio da number one: “Sono fiera di me stessa”

Swiatek si gode il suo secondo trionfo romano ma fa anche i complimenti a Jabeur mentre annuncia di voler fare qualcosa di concreto per aiutare il popolo ucraino. E ribadisce la sua ammirazione per Barty

“Come mi sento? Fiera di me stessa, davvero”, ha esordito così in conferenza stampa Swiatek regina del ranking e di Roma. “All’inizio del torneo non sapevo se sarei riuscita a mantenere l’imbattibilità. Sono molto felice di esserci riuscita, passo dopo passo, e di essermi concentrata solo sulle cose giuste da fare. Sicuramente è stato un lungo percorso, ma sono davvero orgoglioso di me stessa e del mio team. Sono abbastanza contenta del mio gioco solido: sono stata in grado anche di migliorare durante il torneo. Ricordo come l’anno scorso sia stato difficile all’inizio: anche stavolta è stato un po’ complicato abituarsi alla superficie, quindi sono solo fiera di me stessa”.

In tutto il match un solo, piccolo passaggio a vuoto per Iga, a metà del secondo set, e quando è riuscita a chiudere il match ha scaricato tutta la tensione: “Ho sentito un enorme sollievo: non è facile giocare contro Ons. Mi sentivo come se ogni gioco fosse serrato,: lei ha giocato benissimo, soprattutto cambiando il ritmo nel secondo set, ha fatto molti drop-shot, è stata piuttosto intelligente. Ma io volevo essere ancora più intelligente. Sì, alla fine mi sono sentita sicuramente sollevata perché il secondo set era stato molto fisico. Ero abbastanza stanca. Non lo so, sono solo felice di essere riuscita a far fronte così bene a tutte le pressioni e le aspettative. Forse per questo sono scoppiata a piangere”.

Iga Swiatek (Foto Giampiero Sposito)

Affettuoso il saluto a fine match tra le due, con Jabeur che le ha sussurrato qualcosa all’orecchio: “Credo che mi abbia detto di non piangere o qualcosa del genere. Le ho risposto sorridendo: ‘Ma i tuoi colpi mi hanno ucciso. Ons è davvero una persona carina: sta portando un’atmosfera positiva in tutto il tour, è fantastica”.

Iga ha parlato anche del nastrino con i colori dell’Ucraina che porta sul cappellino: “So che molti tennisti hanno giocato con i colori dell’Ucraina all’inizio della guerra, quando è scoppiato tutto il trambusto. Ho visto che alcuni di loro non lo fanno più, il che per me è piuttosto strano perché c’è ancora la guerra, ci sono ancora persone che soffrono. Io lo indosserò finché la situazione non migliorerà. La mia famiglia sta bene anche se di sicuro la guerra sta interessando un po’ di più la Polonia. È qualcosa che non posso sperimentare con loro perché sto viaggiando in giro per l’Europa. E quando è iniziata la guerra ero negli Stati Uniti”.

Quelle di Swiatek non sono solo parole: “So che i polacchi si stanno muovendo. Presto farò qualche iniziativa che cambierà qualcosa, si spera. Questo è anche il mio obiettivo. So che ne parlo da molto tempo, ma posso ufficializzarlo in questo momento. Di sicuro voglio mostrare il mio sostegno al popolo ucraino, come fa ogni polacco a casa”.

Iga Swiatek (Foto Giampiero Sposito)

Infine il suo pensiero sul ritiro di Barty e la sua “successione” sul trono mondiale: “Certo con lei sul tour sarebbe più difficile vincere i tornei. Quando si è ritirata, avevo la forte convinzione che lei giocasse il tennis migliore di tutte ed era la tennista alla quale mi ispiravo. Mi ha dato molta motivazione per analizzare il mio gioco e renderlo ancora migliore. Onestamente capisco la sua decisione di smettere: è stata la numero uno del mondo per così tanto tempo, ha vinto così tanto che può anche sentirsi soddisfatta”.

Leggi la cronaca della finale.

Leggi anche

Official sponsor

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close