News
In Evidenza

L’ORA DI FEDERER E NADAL
C’è anche Fognini-Dimitrov

Questo contenuto è stato pubblicato 7 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Un mercoledì con Roger Federer, Andy Murray e Rafael Nadal, ma anche con Fabio Fognini e con tanti altri assi della racchetta. E’ una giornata da non perdere, quella di mercoledì agli Internazionali BNL d’Italia, per gli appassionati di tennis, con un menù quantomai succulento di 24 incontri di singolare (oltre a 11 match di doppio), compreso appunto il debutto in riva al Tevere di tre dei protagonisti più attesi.

Dopo il debutto vincente dello scozzese, numero 3 del mondo, recente trionfatore al Masters 1000 di Madrid, contro il francese Jeremy Chardy, ora l’attesa è tutta per Rafa Nadal e Roger Federer. Lo spagnolo, sette volte campione a Roma, esordirà con il turco Marsel Ilhan, issatosi al secondo turno dopo aver superato le qualificazioni. Il serale, alle 19.30, vede invece la ‘prima’ sul palcoscenico capitolino del fuoriclasse di Basilea, che ritrova subito l’uruguaiano Pablo Cuevas, nel remake della recente finale del torneo di Istanbul, di quindici giorni fa.

Ma mercoledì è anche il giorno della verità per Fabio Fognini. La bella vittoria contro Steve Johnson ha cancellato le incomprensioni del passato e ha fatto scoppiare il feeling con il pubblico di Roma. Fabio è un passionale, la gente del Foro anche: per questo non c’è spazio per le vie di mezzo: odio o amore. Fabio avrà bisogno di tutto l’affetto possibile per battere Grigor Dimitrov, da cui ha perso a Monte Carlo e a Madrid. Ma alla Caja Magica ha dato importanti segnali di risveglio. Il match non è impossibile e per Fabio è una grande occasione per essere finalmente protagonista al Foro Italico dopo tante delusioni. L’ultima volta che Fabio ha infiammato la gente risale al 2006, quando battè un giovane Djokovic nelle qualificazioni. Ora vuole far godere il Campo Pietrangeli che si annuncia infuocato e gremito ben oltre la capienza. Le chance ci sono: pur essendo molto talentuoso, Dimitrov non sempre adotta schemi offensivi e “rema” da fondocampo, limitando il suo potenziale. Un Fognini al top può certamente farcela.

Leggi anche

Official sponsor

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close