News
In evidenza

MATTEO DONATI EROE PER CASO
Non doveva neanche giocare, ora sogna il main draw

Questo contenuto è stato pubblicato 7 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Dodici mesi fa era stato il Baby Eroe del Foro Italico. Matteo Donati batté Santiago Giraldo sul Centrale e per lui fu tutto nuovo: il boato del pubblico, la prima vera conferenza stampa, i bambini vocianti in cerca di uno scarabocchio. Da allora ha avuto qualche difficoltà, soprattutto di natura fisica. L’inizio del 2016 è stato un incubo: infortunio serio a inizio stagione, piccolo fastidio alle gambe qualche settimana fa e classifica scivolata fino al numero 241 ATP, ottanta gradini più in basso rispetto al best ranking. “Per fortuna non penso molto alla classifica – racconta dopo aver vinto la seconda maratona contro il colombiano – ciò che conta è giocare bene e stare bene fisicamente”. L’anno scorso era stato eroe per caso, stavolta non avrebbe nemmeno dovuto giocare. I problemi fisici delle scorse settimane gli hanno impedito di prendere parte alle pre-qualificazioni, ma si è presentato ugualmente al Foro Italico. Settimana di allenamenti, per Matteo. Allenamenti duri, focalizzati a un “carico” fisico perché Matteo si era messo l’anima in pace: non avrebbe giocato gli Internazionali BNL d’Italia. Invece ha vissuto una mattinata quasi surreale. “Parlando col mio coach Massimo Puci, ieri abbiamo deciso di firmare come alternate – racconta – con l’idea di aspettare qualche ora e poi andare via dopo pranzo. Sono arrivato al Foro alle 9.20, alle 9.30 ho firmato e alle 9.45 mi hanno detto che dopo un quarto d’ora sarei dovuto scendere in campo. L’aspetto curioso? Se il ritiro fosse arrivato di pomeriggio, probabilmente non sarei più stato qui”.

Matteo Donati (Foto Giampiero Sposito)

Matteo Donati (Foto Giampiero Sposito)

Invece “Donats” ha rivissuto la magia del Foro Italico e, dopo un inizio complicato, ha risolto per la seconda volta in dodici mesi il rebus Giraldo. “L’inizio è stato difficile ma ero molto tranquillo, sapevo che probabilmente sarei finito sotto, è normale quando scendi in campo senza preparazione. E poi avevo ottime sensazioni, oltre ai ricordi dell’anno scorso. Ho vinto due partite lottatissime e credo che la conferma di quest’anno valga di più rispetto all’exploit dell’anno scorso”. Perso il primo set, Donati ha mostrato nuovamente il bel tennis che lo contraddistingue e si è imposto col punteggio di 4-6 6-3 7-6. Non deve essere facile giocare un match senza averci ragionato su, senza nessuna preparazione. “Vedo soltanto aspetti negativi – continua Donati – si potrebbe pensare che scendi in campo più libero di testa, ma io non mi metto mai troppe pressioni. Semmai non avevo fatto riscaldamento, praticamente mi ero appena alzato dal letto. Sono sceso in campo tranquillo e fiducioso, mentalmente pronto a lottare”. Stavolta non si è portato le mani alle orecchie come l’anno scorso, ma l’urlo della gente è stato decisivo anche in questo sabato mattina. “Ce l’ho fatta grazie al pubblico, forse all’estero non sarei riuscito a vincere. A Roma sto benissimo, campi, palle e condizioni mi fanno rendere al massimo e la gente mi dà la spinta in più per portare a casa la partita”. Per riconquistare il paradiso del main draw, adesso dovrà battere l’esperto francese Stephane Robert, quest’anno vincitore al challenger di New Dehli e reduce dalle qualificazioni ottenute a Monte Carlo e all’Estoril. Partita difficile, ci mancherebbe, ma i match semplici non esistono più. Semmai c’è la magia del Foro Italico che può dare una mano all’alessandrino.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close