News
In Evidenza

ATTENZIONE ALLA PLISKOVA
Karolina pronta per il bis al Foro

Karolina Pliskova (foto Fioriti)

Questo contenuto è stato pubblicato 2 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Non solo un servizio-bomba con propensione all’ace. Ma un tennis nel complesso difficile, con poco margine. Colpi piatti che sfiorano la rete e che devono essere eseguiti con fluidità e timing perfetti. Più facile a dirsi che a farsi per una ragazza abbastanza flemmatica (ama la pesca d’acqua dolce!). Ed infatti Karolina Pliskova continua ad essere croce e delizia per i suoi fan.

Karolina Pliskova (foto Fioriti)

A Roma negli ultimi due anni sembra però aver trovato la sua dimensione ed infatti ecco la ceca n.4 WTA e seconda favorita del seeding, nonché campionessa in carica, di nuovo in semifinale grazie al 63 36 60 con il quale in due ore ed otto minuti si è sbarazzata del la belga Elise Mertens, n.20 del ranking e ed undicesima testa di serie.

L’unico precedente, disputato negli ottavi sull’erba di Eastbourne lo scorso anno, non è molto incoraggiante per Mertens che nell’occasione riuscii a portare a casa solo tre giochi. Ed infatti Pliskova soffre un po’ nel primo gioco (due palle-break salvate) ma poi vola 3-0 con doppia chance del 4-0. La 24enne di Lovanio con un tennis aggressivo prova a rientrare ma Karolina difende con autorità il vantaggio fino al 6-3.

La 28enne di Louny prende un break di vantaggio anche in avvio di seconda frazione (2-0) ma dopo essersi salvata due volte nel quarto gioco nel sesto è costretta ad arrendersi all’intraprendenza della sua avversaria: Mertens la riagguanta sul tre pari, poi la supera e vola a pareggiare il conto dei set (6-3) strappandole ancora il servizio e siglando un parziale di cinque giochi consecutivi.

Karolina Pliskova (foto Fioriti)

Lo stop prima della frazione decisiva aiuta Pliskova a ritrovare concentrazione e soprattutto un po’ di profondità negli scambi: alla ripresa in un niente la ceca fugge via ed archivia la pratica con un 6-0 che non ammette discussioni. In una serata non eccezionale al servizio – un solo ace a fronte di 6 doppi falli – Karolina ha comunque messo a referto 34 vincenti contro 24 gratuiti (22 contro 30 il bilancio di Mertens).

Prossimo ostacolo per lei – domenica – la connazionale Marketa Vondrousova, 21 anni da Sokolov, n.19 WTA e dodicesima testa di serie: un solo precedente, favorevole alla Pliskova che si è imposta in due set nei quarti sul cemento di Miami lo scorso anno. Ma guai a sottovalutare la finalista del Roland Garros 2019.

Karolina Pliskova (foto Fioriti)

“Questa è una stagione strana. Stasera credo di aver giocato un grane match – dice Pliskova –: nel secondo set ho perso qualche occasione ma nel terzo sono ripartita fortissimo. Se devo essere sincera credo che il primo set sia uno dei migliori che io abbia mai giocato sulla terra. Marketa ed io ci siamo allenate spesso insieme durante il lock-down – aggiunge – lei è un’avversaria che può essere molto pericolosa su questa superficie”.

Vincere finalmente un trofeo Major: è questo l’obiettivo dichiarato da Karolina. E del resto non potrebbe essere altrimenti visto che sul trono mondiale già si è seduta, anche se per 8 settimane soltanto, nell’estate di tre anni fa. Per questo ha rivoluzionato tutto il suo staff affidandosi a Daniel Vallverdu ed Olga Savchuck e ha fatto la preparazione pre-season a Tenerife, in Spagna.

Karolina Pliskova (foto Fioriti)

Ha iniziato la stagione con il tris a Brisbane ma continuità e capacità di concentrazione restano i suoi problemi maggiori, che le impediscono di sfruttare qualità tecniche e fisiche notevoli. Al Foro Italico è arrivata con credenziali piuttosto modeste visto che nella parentesi newyorkese del post lock-down era uscita di scena al secondo turno sia al “Western and Southern Open” che agi Us Open. Silhouette slanciata da top model, nonostante la passione dichiarata per pizza e pasta, guarda quasi tutte dall’alto in basso grazie ai 186 centimetri che madre natura le ha donato: per tre anni di fila – 2015-2017 – è stata l’”ace-woman” del tour. A Roma punta decisa al bis.

Leggi anche

Official sponsor

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close